Giuliani, Stormy e le tante “verità” di The Donald

L’ex sindaco di New York, ora legale di Trump, ammette: la pornostar fu pagata, ma il magnate usò fondi suoi e non di partito
Giuliani, Stormy e le tante “verità” di The Donald

Cambia l’avvocato e cambia la strategia di difesa: succede nei processi ai ladri di galline, figuriamoci in un’indagine che coinvolge il presidente degli Stati Uniti, dove il legale nuovo è Rudolph Giuliani, ‘sceriffo’ ed ex sindaco Law & Order di New York, eroe dell’11 Settembre 2001, uomo dalla forte personalità e dalla robusta credibilità, nonostante […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.