Francia, non è più reato aiutare gli immigrati illegali

Francia, non è più reato aiutare gli immigrati illegali

Il Consiglio costituzionale francese ieri ha stabilito che l’aiuto disinteressato al “soggiorno irregolare” non “è passibile di conseguenze giuridiche”, in nome del “principio di fratellanza”. L’istanza della magistratura francese era stata sollecitata da Cedric Herrou, un agricoltore diventato il simbolo dell’aiuto ai migranti alla frontiera franco-italiana, il quale chiedeva l’abolizione del “reato di solidarietà”. Lui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.