Formula E, il campionato dove nessuno può perdere

Formula E, il campionato dove nessuno può perdere

Qualcuno l’ha già etichettata come il politically correct delle gare. Niente fumo, niente rumore. Questa Formula E è veramente il futuro? Il Gran Premio di Roma (in foto il vincitore Sam Bird) ci ha detto che l’interesse di gente, media e sponsor non mancano. A mancare, oltre al rombo dei motori, è invece la polemica. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.