» Commenti
giovedì 28/07/2016

Fiat, addio per sempre all’Italia, a Torino e alle promesse

Caro Furio Colombo,dopo le fabbriche, i centri di progettazione, i punti decisionali, i rapporti con le università, il talento italiano della Fiat, adesso se ne va da Torino e dall’Italia la Exor, la società a cui fanno capo tutti i fili di ciò che fu il pianeta Agnelli che, da Torino, operava nel mondo moltiplicando […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Storie d'Italia

Nel 1993 l’Italia segue il tempo del “Battito animale”

Commenti

Mail box

Commenti

Carcere, la riforma non è per i boss

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×