Fiat, addio per sempre all’Italia, a Torino e alle promesse

Caro Furio Colombo,dopo le fabbriche, i centri di progettazione, i punti decisionali, i rapporti con le università, il talento italiano della Fiat, adesso se ne va da Torino e dall’Italia la Exor, la società a cui fanno capo tutti i fili di ciò che fu il pianeta Agnelli che, da Torino, operava nel mondo moltiplicando […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.