Errore umano e sospette tangenti: così sono morti i giocatori di Chapecò

Si indaga su un accordo “truccato” tra federazioni di calcio e compagnia aerea
Errore umano e sospette tangenti: così sono morti i giocatori di Chapecò

Mentre negli stadi di Chapecò e Medellin si celebrano contemporaneamente gli omaggi alle vittime del disastro aereo nell’orario nel quale doveva giocarsi la partita di andata della finale di Coppa Sudamericana, emergono particolari sempre più agghiaccianti di un evento che monopolizza i notiziari di tutta l’America Latina. In primo luogo la Compagnia charter boliviana Lamia, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.