E adesso, che cosa ci resta dei giornali?

Caro Furio Colombo, giorni fa, in un convegno a cui ha partecipato anche Antonio Padellaro, è stato affrontata la crisi del mondo editoriale cartaceo. Secondo lei quali sono le cause del declino? Si potrà costruire un argine o il fiume del cambiamento è troppo forte per essere fermato da una diga? Giulio   Credo che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.