“Dormivamo, poi il fango me l’ha portata via”

Coniugi - Il 30enne Filippo: “Ho provato ad abbracciare Martina e dopo a tenerle la mano. Ma niente”
“Dormivamo, poi il fango me l’ha portata via”

L’ho abbracciata, l’ho stretta in ogni modo. Ma, maledizione, scivolava, non c’era niente da fare. Ho provato con tutte le forze che avevo, le ho stretto la mano… ma è andata”. Filippo Meschini, 30 anni, è sdraiato sul letto del pronto soccorso di Livorno. Si guarda quella mano, la stringe, come se potesse ancora farcela. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.