Diritto di sciopero. Il governo vuole subito una stretta

Il ministro Delrio “precetta” i sindacati e il parlamento. Due commissioni del Senato già al lavoro per sfornare le norme
Diritto di sciopero. Il governo vuole subito una stretta

Prima il jobs act e l’abolizione dell’articolo 18. Poi il finto intervento sui voucher, aboliti per decreto e poi ripristinati per legge. E oggi la corsa a limitare il diritto di sciopero, sfruttando l’onda emotiva sollevata dallo scorso “venerdì nero” per i trasporti causato da un’astensione dal lavoro annunciata con tutti i crismi di legge. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.