Di Matteo: “Berlusconi ancora decisivo nonostante i suoi rapporti con la mafia”

Ieri convegno a Roma con la sindaca Virginia Raggi
Di Matteo: “Berlusconi ancora decisivo nonostante i suoi rapporti con la mafia”

Mentre al Quirinale sono in corso le Consultazioni per la formazione del nuovo esecutivo, Antonino Di Matteo, sostituto procuratore della Direzione Nazionale Antimafia, pronuncia un duro affondo su Berlusconi: “Una sentenza definitiva dice che Silvio Berlusconi ha mantenuto e rispettato, almeno dal 1974 al 1992, quei patti stipulati con Cosa Nostra grazie all’intermediazione di Dell’Utri. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.