Dell’Utri e la frode Iva da 43 milioni: “Ebbe un ruolo primario”

Dell’Utri e la frode Iva da 43 milioni: “Ebbe un ruolo primario”

L’ex senatore Marcello Dell’Utri, che sta scontando una pena definitiva di sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa, ha rivestito un “ruolo di primaria importanza (…) nella ideazione, programmazione e realizzazione della frode fiscale” sugli “spazi pubblicitari venduti dai maggiori concessionari” con lo scopo “di sottrarre all’Erario decine di milioni di euro” tra il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.