Ci mancava il soldato marini

Ci mancava il soldato marini

Renzi e il renzismo formano decisamente un fenomeno curioso. Da un lato, il premier nel suo tazebao settimanale online sfotte i sostenitori del No per l’arrivo tra le loro file di Massimo D’Alema. Dall’altro, però, non esita a reclutare l’immarcescibile democristiano Franco Marini, già presidente del Senato, tra i fascinosi e irresistibili testimonial del Sì. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.