Boccioni, l’atlante nella memoria di un genio futurista

A cento anni dalla morte (morì nel 1916, pochi mesi dopo essersi arruolato cadendo dalla bicicletta), Milano dedica all’artista una grande retrospettiva
Boccioni, l’atlante nella memoria di un genio futurista

Il Palazzo Reale di Milano ospita una grande mostra, Umberto Boccioni 1882-1916. Genio e Memoria che apre degnamente il centenario della morte. La parola chiave è proprio “memoria”, visto che il percorso è costruito soprattutto attraverso le fonti visive che hanno contribuito alla formazione artistica e allo sviluppo dell’opera di Boccioni. Il filo conduttore è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.