Assange e la santa alleanza hi-tech contro la Cia

Il fondatore di WikiLeaks promette di fornire informazioni anti-spionaggio ad Apple & C. Trump: “I nostri strumenti sono obsoleti”
Assange e la santa alleanza hi-tech contro la Cia

WikiLeaks inasprisce ancor più la sfida contro la Cia: lavorerà con le aziende hi-tech per aiutarle a difendersi dagli attacchi hacker dell’agenzia. Quelle intrusioni che trasformerebbero smartphone e televisori di ultima generazione in micidiali strumenti di spionaggio. Julian Assange, nel corso di una videoconferenza, ha affermato che verranno rivelate ad Apple, Google, Microsoft, Samsung i […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.