Ancora stragi nel Mediterraneo. 340 migranti annegati in 48 ore

L’ultimo naufragio ieri: 27 superstiti, 103 morti. Il mare continua a mietere vittime. Nel 2016, 4621 decessi, mille in più dell’anno scorso. Da gennaio 177 mila profughi
Ancora stragi nel Mediterraneo. 340 migranti annegati in 48 ore

In sole 48 ore, il Mediterraneo ha inghiottito 340 migranti. Tutti morti su gommoni affondati a circa 30 miglia dalla Libia e tutti con la stessa speranza di arrivare in Europa. L’allarme lo lancia l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim) che racconta, tramite il portavoce per l’Italia Flavio Di Giacomo, come quelli appena trascorsi siano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.