Anatomia di un disastro: lo sfogo femminista di Hillary

Le amiche le consigliavano di imbottirsi di Xanax, lei invece ha pianto nel cuscino, ha urlato e poi ha scritto un libro onesto e duro. La cosa che fa più male non è aver lasciato la Casa Bianca a Trump, ma perdere in quanto donna
Anatomia di un disastro: lo sfogo femminista di Hillary

Ecco l’autopsia d’una sconfitta: a firma della stessa protagonista del disastro. Esce What Happened, “Cosa è successo”, il memoir nel quale Hillary Clinton racconta, dal suo punto di vista, la campagna elettorale culminata nella disfatta andata in scena la sera in cui pronunciò il discorso col quale, a dispetto dei 3 milioni di voti in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.