Alessandroni, l’ultimo fischio degli “spaghetti western”

Addio al compositore che lavorò anche con Morricone
Alessandroni, l’ultimo fischio degli “spaghetti western”

Prima vennero i fischi, poi i dollari. I fiaschi no, sebbene tra cast e crew allora “nessuno pensasse che il film avrebbe fatto una lira”. Ebbene, si sbagliavano tutti. Regia di Sergio Leone, anno di grazia 1964: Per un pugno di dollari, cinema e mitologia. Dietro lo pseudonimo Dan Savio si celava il compositore Ennio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.