Agenti e carabinieri, chiesti da 10 a 13 anni per la morte di Uva

Agenti e carabinieri, chiesti da 10 a 13 anni per la morte di Uva

La morte di Giuseppe Uva fu una conseguenza, insieme ad altre cause tra cui una sua pregressa patologia cardiaca, delle “condotte illecite” di due carabinieri e di sei poliziotti accusati di omicidio preterintenzionale e sequestro di persona nel processo davanti alla Corte d’assise d’appello di Milano. Condotte scaturite dalla decisione dei due militari di “dare […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora


entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora

© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.