La comunicazione

L’Ue alle procure: “Sentite i rifugiati di Kiev”

I verbali - Eurojust ha scritto ai pm italiani affinché raccolgano materiale sui crimini di guerra

15 Maggio 2022

Racconti di violenze, esecuzioni sommarie, abusi. Sono storie dolorose quelle che in queste settimane diverse procura italiane stanno raccogliendo, ascoltando i profughi ucraini giunti sul territorio italiano. Una raccolta di materiale che tra qualche tempo potrebbe diventare parte delle accuse su crimini di guerra contro la Russia di Vladimir Putin. Al momento, però, l’obiettivo degli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.