Il reportage

I 18 anni di Ugo Russo (ammazzato a 15): Napoli, città dei vivi

L'altra guerra - 01.03.2020 un carabiniere reagì a un tentato furto, sparandogli. La famiglia aspetta ancora il processo. In processione per il compleanno

19 Aprile 2022

Ci sono case in cui, a Napoli, il sole entra anche di notte, altre dove non entra mai. Umide, posticce, a piano strada o bassi. È all’angolo di vico Rosario a Portamedina che “Ugo Russo vive”: è qui che si trova la sua cappella votiva. Ed è qui che vive la famiglia di Enzo, 39 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui