L’intervista - Cirylle Cohen“Fermi a 700mila inoculazioni, la campagna partita a gennaio procede lenta”

“Qui in Israele il booster è indicato per gli over 18, ma quasi nessuno lo fa”

Di Peter D’Angelo
3 Aprile 2022

La quarta dose in Israele è ormai ferma al palo da mesi: “La campagna vaccinale procede molto lentamente”, conferma Cyrille Cohen, consigliere del governo israeliano per i vaccini, e direttore di Immunologia alla Bar Ilan University. Va ricordato che nel Paese “apripista” (dove le persone completamente vaccinate sono solo il 66%, circa 6,1 milioni) la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.