Concessioni

Beni culturali ai privati: un flop storico. L’insuccesso del bando “rivoluzionario”

Norme vaghe e poco rigorose - Risultato: i 13 immobili (castelli, chiese e ville) messi a gara cinque anni fa sono quasi tutti chiusi

Di Leonardo Bison
21 Novembre 2021

Sembrano tempi lontanissimi quelli in cui si celebrava il fatto che la Certosa di Trisulti sarebbe stata gestita da un soggetto privato, seppur non si sapesse bene chi fosse. Era il 2016, come racconta il pezzo accanto, ed era la prima volta che lo Stato metteva a bando la gestione di beni culturali del demanio. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui