Lo dico al Fatto

Dal Cnr. “Noi 400 ricercatori precari rischiamo di perdere presto il lavoro”

11 Novembre 2021

Tic tac. Tic tac. Il conto alla rovescia è iniziato per 400 lavoratori precari del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), il più grande ente di ricerca italiano, che ancora non vedono alcuna garanzia di assunzione e rischiano di rimanere senza contratto da dicembre. Questa perdurante condizione di incertezza è in netto contrasto non solo con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.