Per il Comitato dei ministri del Consiglio europeo l’Italia resta inadempiente in merito all’ex-Ilva di Taranto. L’organo preposto al controllo dell’esecuzione delle sentenze emesse dalla Corte europea dei diritti dell’uomo “deplora la mancanza di informazioni” da parte del governo italiano, attese un anno fa, in merito all’esecuzione della sentenza del 24 gennaio 2019 con cui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Guerra a Bose, il Vaticano spara pure sui soldi

prev
Articolo Successivo

La certezza inglese: le morti non sono da mettere in relazione con il vaccino

next