L’appuntamento più importante sarà l’incontro con il grande ayatollah Sayyid Ali Al-Husayni Al Sistani, la massima autorità sciita dell’Iraq, che si svolgerà a Najaf. Sarà il culmine della fitta agenda del viaggio di Papa Francesco in Iraq, dal 5 all’8 marzo prossimi, confermato nonostante il lockdown deciso dalle autorità del Paese arabo per contrastare la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Dopo 17 anni si riapre il caso di Attilio Manca: assolta la donna accusata di avergli venduto la droga. Il legale di famiglia: “Inerzie, omissioni e errori da magistrati e istituzioni”

prev
Articolo Successivo

Il Kosovo punta su Kurti, “sovranista” ma di sinistra

next