Una delle misure centrali e più controverse della riforma dei sussidi di disoccupazione in Francia è stata giudicata “illegale” dal Consiglio di Stato in quanto “viola il principio di uguaglianza dei beneficiari”. Per cui è stata annullata. Stiamo parlando della più alta giurisdizione amministrativa in Francia e di una delle riforme principali di Emmanuel Macron, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Consegne: a Biden le prime scelte, mentre Trump borbotta

prev
Articolo Successivo

Virus e Brexit: mai così giù dal ’700

next