E poi dice che uno si butta medievale. Parafrasando Totò non c’è altra destinazione alta che i cosiddetti secoli bui. Nella vivida presenza dell’Eterno dell’età che gli ignoranti considerano con spregio e sufficienza. Medievale, per tutti costoro, specchiandosi nel loro politically correct è sinonimo di cupa inquisizione e tutto acquista valore, allora, nell’ultimo lavoro di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Misteriosa è la donna Rebus difficile come la versione di latino

prev
Articolo Successivo

Memorie di Salò: generali italiani “spietati e razzisti”

next