“Avete raccolto il mio urlo di dolore. È stata forse quella la scintilla… Perché di dolore è pieno il mondo, in quanti lo ascoltano e rispondono? Pochi io credo. È stato questo che ha fatto la differenza, perché fare la differenza si può. Vi auguro di continuare così, sulle strade meno battute, che fanno paura […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Guarire dalla malattia è possibile obbedendo alla parola di Gesù

prev
Articolo Successivo

Mail Box

next