Concorrenza e trasparenza: sono i due pilastri su cui dovrebbero basarsi i trattati dell’Ue, cercando di tutelare gli interessi di tutti i Paesi: a spiegarlo è Filippo Gallinella (M5s), presidente della commissione Agricoltura alla Camera. Gallinella, il Ceta è un argomento che divide: come mai? L’apertura ai mercati stranieri, con regole semplificate, spaventa i cittadini. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Bellanova tira dritto sul Ceta. In ballo made in Italy e tutele

prev
Articolo Successivo

Tap, prorogati i permessi contestati dai magistrati

next