Essere Uma per danzare con John

24 Giugno 2019

Perché la sequenza di per sé, nella sua semplicità, è un piccolo capolavoro! L’espressione seria e assorta dei due ballerini, i movimenti sicuri della coreografia e ovviamente non posso non pensare a Grease o alla Febbre del sabato sera mentre lo vedo ballare. È oltre Tony Manero e al di là di Danny Zuko. Sono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.