Una nuova sinistra sta emergendo in Polonia. La campagna per le elezioni europee sta rimescolando le carte in un paese governato dal 2015 da un unico partito ultraconservatore e autoritario, il PiS (“Diritto e Giustizia”), con pieni poteri in Parlamento e al Senato, dove la sinistra occupa un solo seggio. È intorno alla figura di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Paesani contro forestieri: San Luca avrà un sindaco

prev
Articolo Successivo

La rapida fine di una moda: addio alla “meritocrazia”

next