“I diritti? Per il presidente non contano”

Manuela D’Avila - La numero due dell’opposizione: “È nata un’internazionale dell’ultradestra”
“I diritti? Per il presidente non contano”

Manuela D’Avila, 37 anni, giornalista brasiliana e bisnonni napoletani, è stata candidata alla vicepresidenza della Repubblica dal Partito comunista del Brasile, insieme al candidato presidente Fernando Haddad, del Partito dei Lavoratori di Lula. L’accoppiata Haddad-D’Avila, sebbene uscita sconfitta, ha preso più di 47 milioni di voti alle recenti elezioni presidenziali, vinte dal candidato di destra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.