Giuseppe Accorinti, presunto boss della ’ndrangheta, si è avvicinato alla Madonna delle Neve, durante la processione che si tiene ogni anno a Zungri, in provincia di Vibo Valentia, per farsi includere tra i portatori dell’effigie. Ma quando i responsabili del comitato promotore dei festeggiamenti gli hanno negato la possibilità è scaturita una discussione che ha […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Con De Magistris la sinistra riparte da Riace

prev
Articolo Successivo

I droni, le bombe, le accuse ai colombiani. Assedio totale: Maduro si sente agli sgoccioli

next