Preti gay in chat, il dossier in mano alla Curia di Napoli

L’escort Francesco Mangiacapra consegna oltre mille pagine di prove sulla vita segreta di molti sacerdoti. Il vescovo di Aversa: “Sono sbigottito”

22 Febbraio 2018

“Non sono io, non sono io sicuramente”. Smentire, negare fino alla fine. Anche di fronte all’evidenza. È per lo più questa la reazione dei preti contattati dopo la pubblicazione sul Fatto Quotidiano delle chat a sfondo sessuale contenute nel dossier consegnato ieri mattina dall’escort napoletano Francesco Mangiacapra alla cancelleria della Curia di Napoli. Cinquanta sacerdoti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.