C’è un’economia mafiosa alle porte di Roma, tra gli stabilimenti balneari di Ostia. Un sistema criminale ricostruito dalla prima sezione della Corte di Appello, che ha ribaltato la sentenza di qualche mese fa – firmata dalla seconda sezione dello stesso tribunale – sull’organizzazione guidata da Carmine Fasciani: non un semplice gruppo criminale, ma una vera […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Massa Carrara, le carte – I carabinieri picchiatori di Aulla: “Il pm deve morire male”

prev
Articolo Successivo

La solidarietà dei musulmani nell’inferno della Grenfell

next