Chi vuole il raddoppio del Traforo del Monte Bianco? Francesi e governo di Parigi dicono di no. Quello italiano, invece, probabilmente non ne sa nulla. Solo la Regione Valle d’Aosta, attraverso il suo presidente, Augusto Rollandin, sembrerebbe invece orientata a lanciarsi in questo nuovo pericoloso “grande cantiere”. E perché? Probabilmente perché dietro ogni grande cantiere […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Anno 1981, Cecchetto decide di far “giocare” il juke-box

prev
Articolo Successivo

Contratti stabili, tagliati gli sgravi un nuovo tonfo: -78%

next