Un funzionario Consob è stato convocato come persona informata sui fatti dal pool di magistrati di Arezzo – guidato dal procuratore capo Roberto Rossi –, titolari dell’inchiesta su Banca Etruria, per accertare se i vertici dell’istituto di credito hanno rispettato le indicazioni dell’organismo di vigilanza nella vendita delle obbligazioni subordinate. Bond ceduti a persone con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Honduras anno zero, chi difende la terra finisce ammazzato

prev
Articolo Successivo

Ripartono i crolli in Borsa: giù Banco Popolare e Bpm

next