Ultimo tango per la Casta sul ponte del Titanic-Italia

Il leghista Salvini che si dimena al grido di “Andiamo a governare” è l’epigono goffo e tragico di una tradizione che parte dal socialista De Michelis nella Prima Repubblica e arriva ai postfascisti dell’era berlusconiana: Fini, La Russa e Storace. Senza dimenticare il dc De Mita e una sorpresa radicale
Ultimo tango per la Casta sul ponte del Titanic-Italia

La politica balla e traballa per definizione, vista la natura pro tempore di capi e capetti in una democrazia parlamentare. Per questo, è utile esercitarsi approfittando soprattutto dell’ottima offerta romana di discoteche e night club nonché di esclusivi salotti nobiliari. Senza giacca e senza cravatta, ma solo con una populista polo verde, Matteo Salvini è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.