Ttip, l’Italia sta perdendo la guerra del Parmigiano

A Bruxelles negoziati decisivi sul trattato tra Usa e Ue: gli americani non cedono sulla difesa dei prodotti tipici anche nel loro mercato, che è la priorità per le aziende italiane
Ttip, l’Italia sta perdendo la guerra del Parmigiano

Sembrava una battaglia quasi vinta: il ministro dello Sviluppo italiano Carlo Calenda aveva rassicurato il Parlamento lo scorso 15 giugno. Il trattato commerciale Ue-Canada (Ceta) sarà il modello anche per il temuto Ttip, l’accordo in discussione tra Unione europea e Stati Uniti: una lista di 200 “indicazioni geografiche” da proteggere, per la stragrande maggioranza (95 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.