domenica 05/03/2017

A Firenze un uomo di 84 anni non riesce più ad accudire la figlia tetraplegica: uccide lei, la moglie e si spara. Fabo non è il solo a essersi sentito abbandonato

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Editoriale

Memorie di Tiziano

La Cattiveria

La Cattiveria del 05/03/2017

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×