Taxi, contanti e montoni: sopravvivere all’Uzbekistan

Vacanze alternative - L’illusione dell’efficienza sull’aereo, poi i controlli ossessivi, le moschee storte e montagne di banconote senza valore
Taxi, contanti e montoni: sopravvivere all’Uzbekistan

Se l’anno prossimo doveste fare fatica a trovare un posto bici terrazzato a Gallipoli in cui soggiornare con la suocera e una famiglia di dodici persone, vi suggerisco di visitare il misterioso e affascinante Uzbekistan in cui mi trovo da nove giorni. Tuttavia, prima di partire, è bene che sappiate alcune cose fondamentali, onde evitare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.