Shirin auto-immolata nel rogo morire per i diritti impossibili

Sempre più donne si danno fuoco per protesta
Shirin auto-immolata nel rogo morire per i diritti impossibili

Shirin aveva 18 anni, sua figlia era appena nata. Shirin è una delle centinaia di donne che ha deciso di togliersi la vita, o come si dice nella provincia di Herat, di autoimmolarsi, dandosi fuoco con la benzina. Prima aveva bruciato viva la sua bambina: “Mentre la vedevo avvolta dal fuoco, mentre osservavo il colore […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.