Requiem per un sicario: la faida tra Putin e Kiev

Dietro l’uccisione di Timur Mahauri, un ceceno cittadino georgiano, processato nel 2014 in Turchia per l’assassinio di 5 ceceni, c’è la battaglia contro la Russia
Requiem per un sicario: la faida tra Putin e Kiev

Alla domanda “come ti chiami”, per lui non è mai stato semplice rispondere. Nel corso degli anni e delle guerre, non l’ha fatto quasi mai allo stesso modo. Quando è stato arrestato lo scorso febbraio dalla polizia di Kiev, per possesso illegale di una Glock e una Stechkin automatica, all’inizio dell’interrogatorio, il cittadino georgiano, di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.