Quella regola del listino bloccato, bocciata dalla base

Quella regola del listino bloccato, bocciata dalla base

Lo strappo di Genova è (anche) un problema di regole. L’altra faccia del caso nella città ligure, dove Beppe Grillo sbatte fuori una candidata: vincente, nonostante una regola cucita su misura per la città ligure dal fondatore e da Davide Casaleggio. Ovvero, prima della votazione online ogni candidato consigliere doveva schierarsi apertamente per un candidato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.