Più fame e terrore che diritti calpestati: le paure dell’Egitto

Il Cairo - La crisi economica è sempre più evidente, così come la presenza jihadista nella megalopoli che domani aspetta il Papa
Più fame e terrore che diritti calpestati: le paure dell’Egitto

Il Cairo come Parigi, l’ombra del terrorismo jihadista, confinato nel Sinai fino a pochi mesi fa, torna a colpire nella Capitale egiziana. Un gruppo armato ha ingaggiato, ieri mattina, una sparatoria nel distretto di Faisal, a Giza, municipio occidentale, colpendo a morte un ufficiale della polizia egiziana. Non è da escludere, tuttavia, neppure la mano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.