Pesaro, due attiviste dei diritti umani fermate dalla polizia

Pesaro, due attiviste dei diritti umani fermate dalla polizia

Il presidente dell’ong “Neda Day” Taher Djafarizad, che si batte per la difesa dei diritti umani nella Repubblica islamica dell’Iran, si è recato insieme ad altri esponenti dell’organizzazione allo stadio Adriatic Arena di Pesaro, dove si è svolta la partita tra Iran e Italia della World League di volley maschile. Insieme a Darya Safai, responsabile […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.