Perché il Giglio Magico è ossessionato dai Servizi segreti

Dal tentativo di portare Carrai alla cyber security alle mosse su Telecom. Poi il tentativo di tenere la presa sull’intelligence
Perché il Giglio Magico è ossessionato dai Servizi segreti

L’ultima mossa è arrivata alla vigilia del referendum: un nuovo vicedirettore all’Aisi, il servizio segreto interno, indicato direttamente da Palazzo Chigi, cui la legge attribuisce la nomina dei vertici dell’intelligence. Valerio Blengini era soltanto un capodivisione facente funzione di caporeparto: due scatti di carriera in un colpo e promozione a vice, un gradino sotto la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.