Operai, maestre e poveri cristi: “Caro Obama, lo sai che…”

Pastorale americana, Le lettere al presidente (ex)
Operai, maestre e poveri cristi: “Caro Obama, lo sai che…”

Caro Obama, ti scrivo”. È quasi un genere letterario: i messaggi ai presidenti della Repubblica. Sono un ritratto unico di una nazione e della sua gente. Delle speranze, dei sogni e dei dolori. Migliaia di autori e un filo che li lega: il bisogno di sfogarsi, di parlare ed essere ascoltati. Se sei felice no, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.