Obiettivo autocontrollo: poche liti e poche risposte

Obiettivo autocontrollo: poche liti e poche risposte

Ha un’espressione accigliata alla prima inquadratura, Matteo Renzi che in tv più che vincere deve mantenere la posizione. Espressione respingente, che tradisce fastidio. Sforzo palese: non polemizzare, non rispondere alle domande scomode, non permettere agli altri di alzare la temperatura. Comincia lento, esitante. Poi si scioglie. Sceglie Emiliano come nemico da attaccare ma con sufficienza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.