Obama, Castro e chi muove realmente i fili

Due presidenti sulla passerella dell’addio. Fra dieci mesi Obama se ne va, Raul Castro appena dopo. Gli eredi politici dovranno gestire convalescenze complicate perché il passato non si arrende. Per le generazioni che hanno attraversato rabbia e speranze impossibile dimenticare pensando al futuro delle nuove generazioni. Sopravvivono gli imbianchini dei vecchi poteri. Riusciranno gli affari […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.