Nomine, il patto Lega-5Stelle regge e si allarga alla Meloni

Il M5S D’Incà nuovo questore di Montecitorio, una vicepresidenza a Fratelli d’Italia
Nomine, il patto Lega-5Stelle regge e si allarga alla Meloni

Nel giorno in cui da Roma piovono carte che sono guai, gli alleati che non vogliono definirsi tali, Lega e Cinque Stelle, confermano il loro patto in Aula alla Camera. Perché il grillino Federico D’Incà viene eletto senza patemi nuovo questore di Montecitorio al posto di Riccardo Fraccaro, ormai ministro ai Rapporti con il Parlamento. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.